illustrazione per il servizio annunci

| annunci.

Per strada, su una rivista o nel caos del web, sempre la stessa storia: hai pochi secondi per catturare l’attenzione.

Un passante cammina per strada. Un lettore sfoglia una rivista. Un utente scorre la home di un social network o consulta un sito web.

Questi tre personaggi hanno sicuramente una cosa in comune: vedono degli annunci pubblicitari anche se non vogliono.

Uno di questi annunci potrebbe essere il tuo, ma l’attenzione dei personaggi è rivolta a tutt’altro.

Cosa fare allora?

L’annuncio, in qualsiasi forma – manifesto, annuncio stampa, post o banner web – deve soddisfare tre requisiti fondamentali:

  • CATTURARE L’ATTENZIONE. Differenziarsi all’interno del flusso continuo di messaggi, pubblicitari e non.
  • COMUNICARE UN SOLO BENEFICIO. Ma che sia rilevante, riconoscibile e memorabile.
  • ESSERE SINTETICO. Usare il minor numero di parole necessarie.

‘Ehi, guarda qui! C’è qualcosa che può interessarti. Prometto di non rubarti troppo tempo’.

Ai miei annunci insegno a parlare così. E voglio che lo facciano con il tuo pubblico.

Per strada, su una rivista o nel caos del web, sempre la stessa storia: hai pochi secondi per catturare l’attenzione.

Un passante cammina per strada. Un lettore sfoglia una rivista. Un utente scorre la home di un social network o consulta un sito web.

Questi tre personaggi hanno sicuramente una cosa in comune: vedono degli annunci pubblicitari anche se non vogliono.

Uno di questi annunci potrebbe essere il tuo, ma l’attenzione dei personaggi è rivolta a tutt’altro.

Cosa fare allora?

L’annuncio, in qualsiasi forma – manifesto, annuncio stampa, post o banner web – deve soddisfare tre requisiti fondamentali:

  • CATTURARE L’ATTENZIONE. Differenziarsi all’interno del flusso continuo di messaggi, pubblicitari e non.
  • COMUNICARE UN SOLO BENEFICIO. Ma che sia rilevante, riconoscibile e memorabile.
  • ESSERE SINTETICO. Usare il minor numero di parole necessarie.
‘Ehi, guarda qui! C’è qualcosa che può interessarti. Prometto di non rubarti troppo tempo’.

Ai miei annunci insegno a parlare così. E voglio che lo facciano con il tuo pubblico.